s
Slide show

uiii

 

Dipartimento Cultura e Territorio

 

 

 

4.1 ~ LE DONNE FAENTINE E ROMAGNOLE NELLA STORIA

Docente Dott. Domenico Savini

Lunedì ore 15.00 - 17.00  Aula 1

13-27 novembre, 11 dicembre 2017

 

Da otto secoli le donne hanno avuto un ruolo di primo piano nella storia e nell'arte faentina.

 

Da S.Umiltà, fondatrice delle monache Vallombrosane, a Diamante Torelli, che difese la città dal Valentino, alle grandi committenti dell'arte, come Veronica Zauli Naldi, committente di Canova, Lucrezia Cavina, committente del Giani, Plautilla Ferniani, grande mecenate di artisti e architetti, Giacinta Milzetti, e il suo amore per il giovane e futuro papa Pio IX e committente del celebre palazzo, insieme al marito, fino alla Bitta, musa di Domenico Baccarini.

 

Sono alcune delle donne che hanno fatto la storia della città.

 

 

  • Totale ore di lezione n. 6

Il corso si attiva con un minimo di 18 iscritti

Quota partecipazione € 15 Iva compresa

 

 

 

 

............................................................................................................................................ 

 

 

4.2 ~ ALLA RICERCA DELLE NOSTRE RADICI ROMAGNOLE

Docenti Proff. G. Casadio,  M. Gurioli

Venerdì ore 17.00 - 19.00  Aula 1

2-9-16-23-30 marzo, 6 aprile 2018

 

1.2.3. Toponomastica romagnola.
Storie di parole e modi di dire.
Cenni di grafia romagnola.

          Prof. Gilberto Casadio

 

4.5.6. Tradizioni, religiosità e superstizioni della civiltà contadina romagnola.
Lettura e analisi di racconti, poesie, preghiere e canzoni della nostra letteratura dialettale.

          Prof. Mario Gurioli

 

A conclusione del corso

uscita didattica

presso un'azienda agricola del territorio

  •  

 

  •  
  • Totale ore di lezione n. 12 per n. 6 incontri

Il corso si attiva con un minimo di 18 iscritti

Quota partecipazione € 30 Iva compresa

 

 

 

............................................................................................................................................ 

 

 

4.3 ~ ROCCHE E CASTELLI DI ROMAGNA

  • Docente Prof. Rosa Alba Rafuzzi

Lunedì ore 15.00 - 17.00  Aula 1

19-26 marzo, 9-16-23 aprile 2018

Obiettivi

-   Fornire ai corsisti conoscenze specifiche sugli edifici fortificati del nostro territorio, visti anche come espressioni d'arte e come testimonianze di una storia in cui affondano le nostre radici.

-  Promuovere la cultura del “vicino”, troppo spesso trascurato e misconosciuto, offrendo anche informazioni pratiche, utili per chi voglia raggiungere mete poco distanti, ma di grande valenza storica, artistica e paesaggistica e sedi di interessanti manifestazioni culturali e popolari.

-           Rendere i corsisti sensibili verso l'importanza di questo patrimonio storico, di cui si auspicano la tutela e il pieno recupero. La raggiunta consapevolezza di questi valori “civici” potrà tradursi in una convinta opinione personale da sostenere e da diffondere nei propri ambiti sociali.

  • Contenuti
  • La Romagna dei Castelli: le vicende storiche. L'evoluzione del castello in Romagna.
  • Rocche e castelli del territorio faentino.
    La Signoria dei Manfredi.
  • Le rocche di Forlì e del territorio forlivese.
    La Signoria degli Ordelaffi.
  • Le rocche di Cesena e del territorio cesenate.
  • Le rocche di Ravenna e del territorio ravennate.

 

Le lezioni teoriche saranno integrate con proiezioni di immagini delle località prese in esame.

  • Viaggio di istruzione
  • Visita delle rocche di Forlimpopoli e di Cesena
  • con eventuale visita alla Biblioteca Malatestiana
  • Giovedì 17 maggio 2018
  •  
  • Totale ore di lezione n. 10

Il corso si attiva con un minimo di 18 iscritti

Quota partecipazione € 25 Iva compresa

 

 

 

............................................................................................................................................ 

 

 

4.4.2 ~ A TAVOLA CON LE ERBE
 E I FIORI DEI NOSTRI CAMPI

  • Docente Luciana Mazzotti

 

 

  • Il 1° Corso non si attiva

Ci sarà comunque un incontro gratuito per gli iscritti alla Libera Università per Adulti

  •  Mercoledì 13 dicembre 2017
  • ore 9.30 - 11.30  Aula 2

 

 

 

  • Corso di Primavera

Mercoledi ore 9.30 - 11.30  Aula 1

7-14-21-28 marzo, 4 aprile 2018

 

Le erbe e i fiori dei nostri campi: come riconoscerli e come utilizzarli in cucina.

 

 

3 lezioni in sede e 2 uscite didattiche in orario pomeridiano

 

 

 

  • Totale ore di lezione n. 10

Il corso si attiva con un minimo di 18 iscritti

Quota partecipazione € 25 Iva compresa

 

 

 

............................................................................................................................................ 

 

 

4.5 ~ BENI PAESAGGISTICI
Docente Sandro Bassi

Venerdì ore 14.30 - 16.30  Aula 1

13-20-27 aprile, 4-11 maggio 2018

Il corso si configura come continuazione e approfondimento dei precedenti, tuttavia può essere affrontato anche da neofiti in quanto strutturato per uscite pratiche, “sul campo”. Visto l’esaurimento delle mete “a due passi da casa”, si è deciso di affrontare un grande argomento finora trascurato: la pianura; solo l’ultima uscita sarà invece dedicata alla collina con un altro tema finora affrontato solo marginalmente che è quello dei rimboschimenti.

  • L’itinerario più bello nelle Pinete di Ravenna (San Vitale): Ca’ Vecchia - Buca del Cavedone  Piallassa Baiona e ritorno per la Bassa del Pirottolo
  • Le valli e le casse di colmata: Punte Alberete e Valle Mandriole o della Canna
  • I luoghi garibaldini fra storia e natura:
    Fattoria Guiccioli, argine del Reno fra Sant’Alberto e il Passo di Primaro, Prato Barenicolo “P.Zangheri”, Capanno di Garibaldi.
  • Un’area anticamente coltivata e oggi rinaturalizzata: il Podere Pantaleone di Bagnacavallo
  • I rimboschimenti del Ventennio, fra calanchi e arenarie: Monte Paolo con la Grotta di Sant’Antonio.

Per tutte le uscite, fin dalla prima, il punto di ritrovo è sempre il parcheggio del distributore di benzina di fronte al Cimitero e l’ora sempre le 14.30.
Si raccomanda abbigliamento comodo, da passeggiata, e l’uso di scarponcini o pedule o quantomeno scarpe da ginnastica. La durata dell’uscita è teoricamente sulle due ore (più l’avvicinamento e il ritorno) e i percorsi, a piedi, sono sempre contenuti in pochi chilometri.

 

Totale ore di lezione n. 10

Il corso si attiva con un minimo di 18 iscritti

Quota partecipazione € 25 Iva compresa

 

 

 

............................................................................................................................................ 

 

 

4.6 ~ GIARDINAGGIO SECONDO NATURA

Docente Chiara Boni

Lunedì ore 9.30 - 11.30 Aula 1

 

19-26 marzo, 9-16-23 aprile 2018

 

  • Come funzionano le piante, preparazione del terreno, concimazione, compostaggio
  • Tecniche di riproduzione (semina, talea, propaggine,...) rinvaso e messa a dimora
  • Come creare la struttura del giardino. Il giardino a bassa manutenzione
  • Come scegliere le piante per vari ambienti e situazioni (giardino urbano, giardino di campagna, terrazzo, giardino in ombra, piante profumate e piante per attirare le farfalle)
  • Tappeti erbosi e altre soluzioni, pacciamatura, elementi di potatura, metodi alternativi ai tradizionali trattamenti fitosanitari.

 

Il primo incontro si terrà in sede, gli altri prevedono attività “sul campo” alla Valletta: integrazioni o modifiche si potranno apportare anche sulla base di eventuali richieste dei partecipanti.

 

  • Totale ore di lezione n. 10

Il corso si attiva con un minimo di 18 iscritti

Quota partecipazione € 25 Iva compresa

 


fil
sinIndietro